LudoSport 2018-03-30T16:13:53+00:00

Uno sport
Made in Italy

LudoSport prende vita a Milano, in Italia, dal lavoro e dalla passione di tre amici che uniscono le loro competenze e creano un nuovo sport di combattimento che utilizza un’arma iconica: una spada con una lama di pura energia. Creano un sistema di diverse forme di combattimento armato, progressive in complessità e ricercatezza. Attorno a loro nasce un gruppo di appassionati che cresce oltre i confini nazionali e genera, attraverso il linguaggio comune della spada che utilizzano, una community mondiale legata da valori antichi come lo sport e profondi come il legame che li vincola.

Tante forme
tanto divertimento

Ludo (“gioco”) e Sport sono le due facce di un’unica medaglia: un divertimento garantito attraverso una pratica fisica sana e soprattutto sempre diversa: il Light Saber Combat creato dai Maestri Fondatori LudoSport è infatti un insieme di diverse discipline schermistiche strutturato per un apprendimento progressivo. Il percorso formativo è ricco e stimolante, passando dalla spada singola fino alle due spade corte e a tecniche di bastone: tutto interamente originale e disegnato attorno a un’arma iconica e affascinante, una lama di pura energia che taglia tutto tranne sé stessa.

Lezioni
e duelli

Gli allievi LudoSport seguono il loro percorso didattico in corsi annuali, che possono integrare con lezioni speciali, Seminari ed eventi periodici di approfondimento sotto la guida dei loro docenti. Partecipano quindi alle competizioni organizzate all’interno del network e possono sfidarsi a duello tra di loro, a prescindere dal Grado o dal livello: ogni Forma di combattimento infatti è in sé completa, e in grado di confrontarsi con tutte le altre. Inoltre, tutti gli allievi hanno un punteggio formato dai loro risultati nelle competizioni, e i duelli che possono liberamente effettuare arricchiscono tale punteggio “sbloccando” l’accesso alle competizioni più importanti.

Il valore
dei valori

Il principio cardine di LudoSport è riassunto nell’acronimo italiano Se.Cu.Ri (Servizio, Cura Rispetto). In LudoSport, ogni allievo supporta i propri compagni portandoli a superare i loro limiti, come essi faranno con lui. Pur trattandosi di una disciplina di combattimento, le tecniche LudoSport sono concepite e insegnate in modo da non arrecare danno, e il controllo è parte integrante del percorso formativo. Nelle nostre Sale tutti sono portati a confrontarsi con tutti, e il Campione del mondo affronta l’ultimo iscritto con l’umiltà di chi sa di poter imparare da chiunque, insegnandogli a fare altrettanto. Grazie al Se.Cu.Ri, in ogni parte del mondo gli allievi ritrovano il medesimo ambiente, in cui ognuno ha il suo spazio per crescere da un punto di vista tecnico senza rinunciare mai al divertimento e alla fantasia.

Tutti insieme in arena.

Nelle competizioni LudoSport, donne e uomini gareggiano insieme, alla pari. Le naturali differenze fisiche sono infatti compensate dalla varietà di tecniche e stili di combattimento, una ricchezza che consente a tutti – a parità di condizione fisica – di sviluppare la propria competitività.

La sfida della disabilità.

LudoSport è nata nel solco del più puro spirito olimpico, e si evolve quotidianamente grazie al lavoro dei Maestri Fondatori e dei loro più stretti collaboratori. Lo sviluppo di una disciplina sportiva competitiva e improntata ai principi del Se.Cu.Ri non può non guardare avanti, per includere tutti coloro che oggi non possono accedere ai nostri Corsi per ragioni di disabilità. L’obiettivo grande è poterli includere quanto prima nella nostra didattica e nelle nostre competizioni: il progetto – seguito in prima persona dai Maestri Fondatori – prevede una rielaborazione della didattica in funzione di una maggiore inclusione e la necessità di una più specifica formazione del corpo docente a livello internazionale. Un cammino lungo che siamo entusiasti di aver intrapreso.

Il Light Saber Combat di LudoSport è governato e sviluppato negli aspetti tecnici e sportivi dalla Society of LudoSport Masters (SLM) che definisce le regole e la didattica e certifica tutti i docenti e i giudici sportivi per garantire uniformità in tutto il mondo a difesa del “linguaggio comune” che permette a donne e uomini di tutte le età di divertirsi in sicurezza.Vai al sito.